Login

Regole del mercato



1. Regole

Banca PSA Italia S.p.A., società finanziaria del gruppo francese PSA che produce e commercializza le autovetture con i marchi Peugeot e Citroën, come espressamente previsto dall’oggetto sociale, svolge attività di finanziamento rateale e leasing finalizzato all’acquisto di autovetture tramite la rete dei Concessionari autorizzati.

Banca PSA Italia S.p.A., in costanza della propria attività, attraverso la propria rete sul territorio, gestisce il recupero dei veicoli riconsegnati dai propri clienti, curando il realizzo del miglior prezzo sul mercato del valore del veicolo, agendo in qualità di proprietaria del mezzo, ove si tratti di autoveicoli concessi in locazione, ovvero in forza di procura speciale appositamente conferita dal cliente, ove si tratti di contratti di finanziamento.

In tale veste di procuratore speciale Banca PSA Italia S.p.A. ha ampie facoltà di realizzo del valore del veicolo rimanendo tra l’altro autorizzata a trattare il relativo prezzo e a riscuoterlo rilasciando quietanza liberatoria. Banca PSA Italia S.p.A. si impegna ad eseguire il mandato con la diligenza del buon padre di famiglia ai sensi del disposto dell’art. 1710 c.c. e non ha diritto ad alcun compenso, rimanendo tassativamente esclusa la presunzione di cui all’art. 1709 c.c. Il mandato, che viene conferito anche nell’interesse del mandatario, è irrevocabile ed a tempo indeterminato.

Ove il cliente restituisca il veicolo senza tuttavia sottoscrivere la procura speciale a vendere, Banca PSA Italia S.p.A. procederà al realizzo del miglior prezzo di valore del veicolo e alla trascrizione del cespite ai sensi e per gli effetti del disposto dell’art. 2688 c.c. Il cliente garantisce che il veicolo sia libero da vincoli e gravami di qualsivoglia natura e non sia sottoposto al provvedimento di fermo amministrativo.

Nell’ipotesi in cui l’esistenza di un gravame sul veicolo sia appurata solo in epoca successiva all’assegnazione del veicolo, Banca PSA Italia S.p.A. si impegna a rifondere all’acquirente il prezzo di acquisto, fatta salva l’azione di regresso di Banque verso il proprietario del veicolo medesimo.

Il veicolo viene previamente verificato e all’uopo è redatto uno stato d’uso che descriva le condizioni di funzionamento e di conservazione del mezzo ed inoltre viene fornita una stima di ripristino del veicolo al fine di consentire una valutazione appropriata del medesimo. Saranno inoltre rese disponibili delle fotografie del veicolo.

Banca PSA Italia S.p.A. specificherà il luogo in cui si trovano ricoverati gli autoveicoli. Le spese di recupero degli automezzi sono a carico dell’utente aggiudicatario.

Banca PSA Italia S.p.A. specificherà di volta in volta all’interessato se la pratica sia o meno soggetta a specifica fatturazione. Qualora il veicolo sia di proprietà di Banca PSA Italia S.p.A., tutte le operazioni inerenti al trasferimento di proprietà sono di competenza di Banca PSA Italia S.p.A. medesima, la quale si avvarrà della collaborazione di un’agenzia di pratiche auto che curerà il buon fine delle operazioni di trapasso e trascrizione al P.R.A. Negli altri casi, Banca PSA Italia S.p.A. provvederà al perfezionamento dell’atto di vendita, rimanendo di competenza dell’assegnatario del veicolo, la trascrizione al P.R.A.


Utenti e registrazione:
L’utente dovrà previamente registrarsi sul sito: http://usato-psa.motrada.com compilando il modulo di registrazione. Una volta convalidata l’iscrizione l’utente riceverà una e-mail di notifica dell’avvenuta registrazione. L’utente dovrà quindi stampare il formulario, trasmetterlo via mail all´indirizzo: pfit_repo@mpsa.com o via fax al n. +390226420201 previa sottoscrizione del medesimo ed in seguito inviarlo in originale a Banca PSA Italia S.p.A., in via Gallarate 199, 20151 Milano. Banca PSA Italia S.p.A. fornirà la relativa abilitazione: l’Utente disporrà di un Codice Utente e della relativa Password, che l’assegnatario si impegna a mantenere riservati e a non cedere a terzi. Ciascun utente dovrà indicare i soggetti autorizzati ad operare e ad utilizzare i servizi del sito e a comunicare l’eventuale revoca dei poteri degli utilizzatori.

L’assegnazione degli autoveicoli avverrà attraverso le seguenti modalità operative:
• Assegnazione per asta, dove gli utenti interessati potranno visualizzare l’offerta di importo più elevato e di conseguenza formulare la propria proposta di acquisto. Ogni utente potrà modificare la propria offerta sino alla chiusura dell’asta. Banca PSA Italia S.p.A. indicherà di volta in volta se è previsto un prezzo minimo da cui decorre l’asta.
• Assegnazione per offerta, dove gli offerenti formulano la propria offerta. In questo caso l’offerente può inserire più offerte solo se l’offerta successiva è di importo superiore. Al termine di ogni trattativa gli utenti riceveranno la notifica da parte di Banca PSA Italia S.p.A. dell’assegnazione o meno del bene. Banca PSA Italia S.p.A. indicherà di volta in volta se è previsto un importo minimo di offerta. Le trattative si svolgono attraverso l’inserimento delle offerte sul sito. Per ciascuna di esse Banca PSA Italia S.p.A. comunicherà l’inizio e il termine di scadenza della medesima.
Oggetto delle assegnazioni potranno essere singole auto, ovvero gruppi di auto. Nel caso in cui un Utente venga meno agli obblighi e doveri derivanti dal presente regolamento, Banca PSA Italia S.p.A. ha la facoltà, a sua insindacabile discrezione, di sospendere un Utente dalla fruizione dei servizi. L’Utente si impegna in modo irrevocabile a mantenere ferma la propria offerta.

L’assegnazione
L’assegnazione si considera validamente perfezionata nel momento in cui Banca PSA Italia S.p.A. comunica all’utente la propria accettazione all’offerta effettuata nei modi e nei termini stabiliti nel presente formulario. L’utente è consapevole che la sola accettazione da parte di Banca PSA Italia S.p.A. è sufficiente al fine di ritenere concluso il contratto.


Obblighi dell’Utente
L’utente si impegna ad informare Banca PSA Italia S.p.A. di qualsiasi azione, pretesa, contestazione proveniente da terzi e che potrebbe avere ripercussioni nei confronti di Banca PSA Italia S.p.A.

Comunicazioni
Tutte le comunicazioni indirizzate a Banca PSA Italia S.p.A., con sede in via Gallarate 199, 20151 Milano, dovranno essere trasmesse via fax al n. +39 02 26 420 201 ovvero al seguente indirizzo e-mail: pfit_repo@mpsa.com


2. Menzioni Legali:


Giurisdizione e competenza
Qualsiasi controversia che dovesse insorgere in merito alla esecuzione o risoluzione delle operazioni inerenti i contratti conclusi o proposti, sarà sottoposta alla giurisdizione italiana e sarà competente in via esclusiva il Tribunale di Milano, con esclusione pattiziamente accettata di ogni altro Foro.


Responsabilità – esonero
Salvo quanto espressamente previsto nel presente regolamento, Banca PSA Italia S.p.A. è esonerata da qualsivoglia responsabilità per qualsiasi tipo di perdita e/o danno diretto o indiretto che dovesse derivare dall’utilizzo dei servizi ivi indicati e dalla assegnazione dei beni.